L’oro dei larici

Sabato 5 novembre si è svolta l’escursione programmata sull’Altopiano di Asiago e precisamente a Cima Larici e a Cima Portule. Tutto si è svolto secondo programma, la giornata era fresca e ventosa e lungo il cammino abbiamo calpestato un po’ di neve fresca, caduta il giorno precedente, che ornava di brillantini luccicanti il tappeto erboso.  L’aria tersa rendeva i panorami che ci circondavano limpidi e il nostro sguardo spaziava dalle Dolomiti al mare. Chi ha fatto il percorso più lungo ha goduto della vista di alcuni camosci e del volo rapido del picchio cenerino. I larici, pur essendo ancora gialli, avevano però già cominciato a perdere gli aghi e alcuni apparivano quasi spogli, ma nonostante questo l’ora del tramonto ci ha inebriato di sfumature dorate donando questo colore all’intero massiccio del Portule e la luna, illuminando con la sua vivida luce la strada del ritorno, ci ha lasciato intravedere quel po’di oro che restava a rendere preziosa la giornata. Compagnia ben affiatata che ha saputo condividere con entusiasmo gioie e fatiche di un’escursione impegnativa. A.B.